Hana To Yama

ultimo aggiornamento  03/12/2018
 
 

Più di 30 fotografie in mostra nella sede milanese di Banca Generali Private, in piazza S. Alessandro 4, da lunedì 17 dicembre 2018 al 7 aprile 2019.

 

L’impegno di Banca Generali verso il mondo dell’arte si rinnova con un altro appuntamento di spessore. Sarà infatti aperta lunedì 17 dicembre 2018 la personale dedicata all’artista Linda Fregni Nagler, una delle figure più interessanti e apprezzate nel panorama artistico italiano.

Presentata da Banca Generali, “Hana to Yama” colorerà le mura della sede di piazza S. Alessandro 4 con un’esposizione di oltre 30 fotografie dell’artista e sarà visitabile gratuitamente fino al 7 aprile 2019, con apertura al pubblico il martedì, mercoledì e giovedì dalle 14.30 alle 18.30, o su appuntamento via mail a receptionprivatemi@bancagenerali.it.

Hana to Yama” – tradotto in italiano Fiori e Montagna – è una mostra dedicata alla fotografia giapponese che presenta due filoni di fotografie: da un lato, i venditori ambulanti di fiori e dall’altro gli scenografici panorami del Monte Fujiyama, due tipici soggetti che ricorrono nella produzione della cosiddetta Scuola di Yokohama. Tutte le fotografie esposte sono legate alla pluriennale ricerca della Nagler sul movimento artistico sviluppatosi in Giappone nella seconda metà dell'Ottocento in concomitanza con l'apertura delle frontiere e l’inizio del percorso di modernizzazione del Paese - tematica che attirò molti artisti e intellettuali in quello che venne definito una sorta di nuovo “grand tour d’Oriente”. Per questa mostra, Nagler ha ri-fotografato gli originali in suo possesso, li ha stampati in camera oscura su carta cotone e li ha colorati a mano, dopo un lungo processo di ricerca e messa a punto di materiali e pigmenti che oggi possono essere assimilati a quelli della Yokohama Shashin.

La mostra è accompagnata da un volume Humboldt books in lingua italiana e inglese.

 

BG Art Talent: valorizzare la produzione artistica italiana

Hana To Yama” è la prima mostra di BG Art Talent, il progetto sviluppato da Banca Generali in collaborazione con Vincenzo De Bellis (Direttore Associato e Curatore del Walker Art Center di Minneapolis negli Stati Uniti e Co-Direttore della Fondazione Furla in Italia) con l’obiettivo di portare nuova luce sul talento italiano. Patrocinata dal Comune di Milano, la Mostra si propone come uno degli appuntamenti più interessanti tra le proposte artistiche presenti in città.

"Siamo davvero felici di ospitare nei nostri spazi questa personale che rappresenta un qualcosa di unico e molto originale – ha dichiarato l’Amministratore Delegato Gian Maria Mossa –. Il lavoro della Nagler colpisce non solo per la straordinaria eleganza ed espressività, ma anche per il grande studio che c’è alle spalle”.

 

Linda Fregni Nagler

Nata a Stoccolma, Linda Fregni Nagler è insegnate di fotografia all’Accademia di Belle Arti di Brera e vanta prestigiosi traguardi: nel 2007, il New York Prize del Ministero degli Affari Esteri e della Columbia University, nel 2008, la residenza della Dena Foundation di Parigi, nel 2014, la residenza presso la Laspis di Stoccolma e, nel 2016, il Premio ACACIA.

 

 

Nella foto:

Linda Fregni Nagler, Fujiyama from Omiya Village, 2018

(YS_FUJI_LFN_034; YS_FUJI_LFN_075; YS_FUJI_LFN_088)

3 Hand Colored Gelatin Silver Prints, cm 22,3 x 29,3 each, framed cm 42,4 x 43,7 each

Generali Group
Numero Verde 800-155155