Comunicati stampa

Raccolta Marzo 2020

  • Raccolta netta totale a €517 milioni a marzo (€1.494 milioni da inizio anno)
  • Raccolta netta gestita negativa per €229 milioni (positiva €140 milioni da inizio anno)

Milano, 3 aprile 2020 - La raccolta netta totale di Banca Generali a marzo è cresciuta di €517 mln confermando il trend molto forte dei mesi precedenti, pur in un contesto drammaticamente mutato per il diffondersi della pandemia COVID-19. Come dimostrano le esperienze del passato, nei momenti di maggiore incertezza e volatilità Banca Generali rappresenta un punto di riferimento per solidità e versatilità d’offerta e il consistente dato di raccolta conferma l’attenzione sia dalla clientela esistente sia da quella nuova. Il mix della raccolta di marzo ha ovviamente risentito della estrema volatilità dei mercati finanziari internazionali, che in questo periodo hanno attraversato uno dei periodi peggiori degli ultimi decenni. Pressoché tutte le asset class sono state negativamente impattate dalla situazione eccezionale. Per questo non sorprende che i flussi si siano indirizzati in misura predominante verso la liquidità dei conti correnti o verso soluzioni amministrate (€746 milioni nel mese e €1,35 miliardi da inizio anno). Tra le soluzioni amministrate segnaliamo la raccolta in prodotti strutturati per €69 milioni.

Nell’ambito della componente gestita, segnaliamo l’ottimo risultato della SICAV di casa LUX IM che ha realizzato una raccolta positiva di €92 milioni nel mese e €540 milioni da inizio anno. Il dato positivo riflette il crescente ricorso alle formule di accumulo avviate negli ultimi mesi del 2019 per consentire un ingresso graduale sui mercati. A fronte del dato positivo di LUX IM, si segnalano flussi in uscita principalmente dai fondi di terzi e in misura più limitata da alcune linee di gestione. Anche i prodotti di risparmio gestito assicurativi sono risultati sostanzialmente stabili, confermando la natura difensiva di queste soluzioni che sono meno soggette alle variazioni di mercato. Complessivamente il gestito ha segnato un deflusso di €229milioni, un valore contenuto rispetto alle masse gestite (in positivo il totale da inizio anno a €140 milioni).

Infine, anche a marzo il numero di contratti di consulenza evoluta (Advisory) è aumentato mentre gli asset complessivi si sono attestati a €4,6 miliardi, risentendo della situazione dei mercati.

L’Amministratore Delegato e Direttore Generale di Banca Generali, Gian Maria Mossa, ha commentato: “Nonostante i timori e le criticità legate alla pandemia abbiamo continuato a stare vicino ai nostri clienti accompagnandoli nella protezione dei patrimoni e nella difesa dalla forte volatilità e dalle scelte dettate dall’emotività del momento. Abbiamo tutti gli strumenti digitali per affiancare i nostri banker e le famiglie nei loro bisogni finanziari quotidiani e di lungo periodo. Il gran lavoro fatto nella diversificazione dell’offerta, con le gestioni tematiche decorrelate e le opportunità della nostra sicav, stanno attirando l’attenzione dei risparmiatori nei piani di accumulo programmato che consentono di contenere le variabili dalle oscillazioni dei mercati. Stiamo anche accelerando le soluzioni in grado di avvicinare il risparmio all’economia reale per portare ossigeno alle imprese e nuovi ambiti di protezione alla clientela. La fiducia che ci arriva dai clienti è la risposta che stiamo andando nella direzione giusta con l’auspicio di poter al più presto affrontare gli scenari di una ripresa per il Paese"

Scopri il nostro Press Kit

Il nostro Press Kit con tutti gli strumenti di informazione dedicati alla stampa.