Cos'è il Wealth Management?
13 giugno 2022#Private Banking

Cos'è il Wealth Management?

Wealth Management è un’espressione in lingua inglese che significa letteralmente “gestione della ricchezza"

Si tratta di un termine spesso utilizzato nel settore del private banking con riferimento all’insieme dei servizi specialistici rivolti a Clienti detentori di patrimoni rilevanti con esigenze particolarmente complesse.

Ma di cosa stiamo parlando esattamente?

Il Wealth Management può essere definito come un servizio professionale integrato e multidisciplinare, rivolto a individui e/o famiglie tipicamente benestanti, che mira a proteggere, valorizzare e trasmettere il patrimonio secondo le loro volontà ed in piena conformità con la normativa di riferimento.

Approfondiamo ora alcuni aspetti particolarmente significativi.

Per patrimonio non si intende esclusivamente la liquidità e gli investimenti finanziari, ma la ricchezza familiare nel suo complesso, che può anche essere costituita da proprietà immobiliari, da altri beni di valore, quali ad esempio collezioni di opere d’arte e, nel caso delle famiglie imprenditoriali, dall’impresa di famiglia.

L’articolazione ed eterogeneità dei grandi patrimoni richiede generalmente un elevato livello di specializzazione sui diversi ambiti da parte dei professionisti che assistono la famiglia, ma soprattutto è essenziale la presenza di una figura, quella del Consulente di fiducia, in grado di avere una visione d’insieme (il cosiddetto “approccio olistico”) e che svolga il ruolo assimilabile a quello di direttore d’orchestra.  

Il raggiungimento degli obiettivi di protezione, valorizzazione e trasmissione del patrimonio richiede invece l’adozione di un approccio in cui strategia e visione di lungo periodo prevalgono rispetto a tattica e breve termine: si tratta infatti degli obiettivi e dei progetti di vita della famiglia, che implicano decisioni che spesso producono effetti che vanno al di là delle generazioni.

Il ruolo del consulente finanziario di fiducia

Vediamo ora un po’ più nel dettaglio quali sono i principali compiti del Consulente Finanziario di fiducia:

  • Innanzitutto, assiste la famiglia nella predisposizione di un inventario del patrimonio familiare: si tratta di una fase molto importante, in cui è essenziale la completa e corretta rilevazione attraverso un’ analisi documentale delle attività e passività intestate a ciascun componente del nucleo familiare, anche ai fini dell’espressione di una stima del valore del patrimonio complessivo;
  • In secondo luogo, supporta il referente del nucleo familiare nella rilevazione dei bisogni e dei progetti di vita, supportandolo nella definizione delle priorità da assegnare ai diversi obiettivi e nella condivisione degli stessi con gli altri componenti della famiglia;
  • Imposta e sviluppa la pianificazione, tipicamente pluriennale, degli interventi e delle attività funzionali al raggiungimento degli obiettivi stabiliti;
  • Collabora con gli altri professionisti di fiducia della famiglia (ad esempio, il commercialista, e/o l’avvocato); quando necessario, supporta la famiglia nell’individuazione e selezione degli specialisti in funzione delle specifiche necessità;
  • Monitora le attività svolte dai diversi specialisti coinvolti rispetto al piano concordato, aggiornando periodicamente la famiglia sullo stato di avanzamento, sulle eventuali criticità emerse piuttosto che sulle decisioni da assumere;
  • Verifica periodicamente con il referente la necessità / opportunità di modificare gli obiettivi alla luce di nuove esigenze emerse o di cambiamenti nel contesto di riferimento.

E’ evidente che un ruolo tanto importante presuppone un rapporto di fiducia consolidato con la famiglia e una profonda conoscenza degli obiettivi e delle dinamiche familiari. E’ altrettanto necessario che il Consulente abbia competenze tecniche in materia per poter efficacemente cogliere i bisogni e le esigenze della famiglia ed interagire con i diversi specialisti/professionisti di volta in volta coinvolti.

Banca Generali e il Wealth Management

Prenderci cura del tuo Patrimonio è la nostra missione

Lo facciamo insieme al tuo Consulente, la persona di fiducia che è al tuo fianco e con cui hai condiviso i tuoi progetti.

Lo facciamo con soluzioni personalizzate, con il supporto di professionisti dedicati, partner d’eccellenza e supporti tecnologici avanzati, per la migliore gestione di ogni tuo asset.

Banca Generali Private ti consente di accedere a servizi di Wealth Management che allargano la sfera dell’advisory al patrimonio non solo finanziario, ma anche immobiliare, familiare, artistico e di impresa. Per una gestione integrata del tuo Patrimonio, capace di includere e valorizzarne tutte le componenti.

Il servizio di consulenza evoluta BG Personal Advisory di Banca Generali Private, proprio in virtù del suo approccio olistico, permette al tuo Consulente di fiducia di gestire in modo unico tutti i tuoi asset patrimoniali - nel solco dei più evoluti Family Office internazionali - per cogliere le sfide e evidenziare, in ogni momento, le principali opportunità e le aree di intervento.

Una consulenza dedicata, coadiuvata da strumenti innovativi ad alto impatto tecnologico. Tra questi assume una rilevanza strategica BGPA, una piattaforma all’avanguardia che consente al tuo Consulente di analizzare non solo la sfera degli investimenti finanziari, ma anche altre importanti componenti del patrimonio, come gli asset immobiliari, familiari e di impresa.

Il contratto di consulenza evoluta BG Personal Advisory di Banca Generali Private apre l’accesso a servizi esclusivi e prevede una rendicontazione periodica integrata che riassume e illustra la composizione del tuo Patrimonio in consulenza con grafici e rappresentazioni dedicate. Grazie all’analisi aggregata, sarà possibile intervenire in qualsiasi momento mettendo in atto azioni e strategie sulla base dei bisogni che cambiano: il risultato è una gestione capace di rispondere a ogni tua esigenza, in modo coerente rispetto alle tue aspettative di breve, medio e lungo periodo.

Condividi