Cosa sono gli investimenti sostenibili?
02 maggio 2022#Sustainability

Cosa sono gli investimenti sostenibili?

È ormai evidente come il cambiamento climatico sia diventato realtà, lo testimonia l’intensificarsi degli eventi estremi, sempre più spesso al centro delle cronache. La sostenibilità è ormai fondamentale, elemento centrale delle politiche economiche dei governi di tutto il mondo.

Il dizionario della sostenibilità ambientale e sociale è sempre più ricco, e spesso si sente parlare di nuove parole e sigle come SDGs o ESG. Ma di cosa si tratta esattamente?

Cosa sono i Sustainable Development Goals (SDGs)?

Si sente spesso parlare anche di SDGs (Sustainable Development Goals) ma cosa sono?

La loro nascita risale 2015, si tratta di obiettivi comuni che si è data la comunità internazionale (tutti i 193 paesi membri dell’ONU) per favorire lo sviluppo sostenibile del pianeta.

Sono 17, articolati in 169 traguardi” specifici da raggiungere entro il 2030. Appartengono a tutti i paesi e a tutti gli individui del mondo e sono stati fatti propri da tutti coloro che si occupano di “sviluppo” in senso lato: cooperazione allo sviluppo, ma anche sviluppo delle proprie comunità, sviluppo economico e sociale e sostenibilità ambientale.

Agenda 2030 ONU

Cosa significa ESG?

Ambiente, società e governance: da questi tre pilastri nasce l’acronimo ESG (Environmental, Social and Governance), utilizzato in ambito economico, che al suo interno racchiude tre aree di attenzione per realizzare investimenti sostenibili.

Il primo pilastro – l’ambiente – riguarda principalmente temi legati alla riduzione dell’inquinamento, al contrasto ai cambiamenti climatici e a un migliore utilizzo delle risorse naturali. Il secondo – la società – interessa le politiche di genere, i diritti dell’uomo, gli standard di lavoro e i rapporti tra il mondo delle imprese e il contesto nel quale operano. Il terzo – la governance – riguarda le buone pratiche di governo delle società e i comportamenti virtuosi delle aziende in tema di rispetto delle leggi e della deontologia.

Il mercato degli investimenti ESG, in costante crescita, consente di rafforzare lo sviluppo sostenibile e può diventare un alleato fondamentale nella lotta al cambiamento climatico.

Ma cosa sono e come funzionano esattamente gli investimenti sostenibili? Scopriamolo insieme!

 

Gli investimenti sostenibili e i vantaggi di investire in fondi ESG

Gli investimenti sostenibili e responsabili si riferiscono ad acquisti che hanno come obiettivo l'ottenimento di profitti, tenendo conto degli elementi di natura ambientale e sociale.

Sono contraddistinti da una scelta intenzionale nell'investire in attività attente a questi temi. Investire in fondi ESG significa infatti contribuire con i propri risparmi allo sviluppo sostenibile e rispettoso dell’ambiente.

Quali vantaggi?

Il tema ambientale sta ottenendo performance importanti grazie al supporto di molteplici fattori come i rinnovati sforzi da parte dei singoli Governi e dell’Unione Europea, trai i quali il Green Deal, la maggior attenzione da parte degli investitori e degli intermediari di mercato, oltre che da parte dei consumatori e clienti finali. Per questo motivo si registra sempre più un trend positivo nei rendimenti degli investimenti in fondi ESG, tendenza che va a sfatare il mito riguardo il rendimento di questo tipo di attività, a lungo guardate con sospetto dal punto di vista della performance.

Allo stesso tempo gli indici ESG non solo hanno registrato una migliore performance media, ma anche un rischio più basso.

Sostenibilità in Banca Generali

Investire in sostenibilità: Banca Generali, in coerenza con il proprio percorso d’innovazione, ha sviluppato un approccio volto alla promozione di investimenti che integrano fattori ambientali, sociali e di buon governo (ESG). Nello specifico vengono proposte strategie d’investimento sostenibili e portafogli costruiti con l’obiettivo di tenere in considerazione le diverse sensibilità e preferenze dei clienti, anche negli ambiti ESG e con un approccio basato sull’aderenza agli “Obiettivi per lo sviluppo Sostenibile” (Sustainable Development Goals o SDGs) promossi dalle Nazioni Unite.

Banca Generali integra costantemente la propria offerta guidata anche dai principi di investimento responsabile, contemplando strategie ESG con un focus su trend quali l’economia circolare, la tecnologia sostenibile e medicale, le nuove modalità di comunicazione e gli approcci ad impatto.

Piattaforma ESG

Con il supporto di Mainstreet Partners, società londinese specializzata nell’advisory su investimenti sostenibili, Banca Generali ha sviluppato una piattaforma proprietaria in grado di rilevare il livello di sostenibilità delle varie soluzioni di investimento, e di calcolarne l’impatto sui singoli SDGs, “fisicizzandone” il contributo positivo attraverso l’utilizzo di specifiche metriche.

Anche il servizio di gestione di portafogli è stato arricchito con nuove linee di gestione, alcune delle quali con un chiaro orientamento sostenibile. Ne sono un esempio le linee dedicate di BG Solution e BG Solution Top Client caratterizzate da strategie d’investimento e politiche di gestione che integrano la ricerca di rendimento finanziario tradizionale con parametri sociali, ambientali e di buon governo allineati agli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile delle Nazioni Unite oltre che ai framework internazionali più autorevoli in ambito reporting e rating di sostenibilità.

Il nostro Vice Direttore Generale Andrea Ragaini intervista Joe Colombano e Rodolfo Fracassi

Condividi