News

18 settembre 2020

ESG, Ragaini: il nostro impegno per la sostenibilità è sempre più forte

Il rapporto tra finanza sostenibile Wealth Management è sempre più stretto. Di questo trend in continua crescita si è discusso al Forum EMF Future Jobs MIND Lab organizzato dall'Executive Master in Finance di SDA Bocconi. EMF Future Jobs MIND Lab è il teatro di esplorazioni dei lavori del futuro nell’ambito della rigenerazione urbana di MIND (Milano Innovation District), arricchito dalla presenza dei partecipanti dell’Executive Master in Finance e dei talenti che si sono distinti nei programmi Graduate dell’Università Bocconi di Milano.

Durante il MIND Forum Live, che si è svolto davanti ad una platea virtuale composta dai migliori talenti dell’EMF (Executive Master in Finance) dell’Università Bocconi di Milano, si sono confrontati per la prima volta in una tavola rotonda in presenza fisica dopo il lockdown dovuto alla pandemia da coronavirus il nostro Vice Direttore Generale Andrea Ragaini; Emanuele Bellingeri, Head of Asset Management Italy at Credit Suisse; Saverio Perissinotto, Amministratore Delegato e Direttore Generale Eurizon Capital SGR e Alessandro Gandolfi, Country Manager per l'Italia di PIMCO Europe.

Con la moderazione del professore Andrea Beltratti, EMF Academic Director SDA Bocconi, si è discusso di progetti Esg (Environmental, Social and Governance: ambiente, sociale e governance), di come la pandemia da covid ne abbia modificato la percezione e del futuro impatto della regolamentazione europea sulla finanza sostenibile.

La sostenibilità finanziaria secondo il modello Banca Generali

Il Vice Direttore Generale ha raccontato come Banca Generali ritenga la sostenibilità finanziaria molto più di un trend: “Per noi si tratta di un tema all’attenzione da anni e che oggi ha una crescente condivisione valoriale. Abbiamo sviluppato negli ultimi tre anni un progetto con l’obiettivo di creare un risultato tangibile, quasi “fisico” per il cliente che può verificare facilmente quale è il risultato del suo impegno in favore del mondo Esg”.

Ragaini ha poi raccontato: “Nel periodo della pandemia l’accelerazione forte dei fondi Esg è stata la logica conseguenza sia per via della loro maggiore resilienza, sia per la loro capacità di reagire meglio alle pressioni dei mercati finanziari proprio perché intercettano parametri finanziari che gli altri investimenti non colgono. Oggi, in generale, mi sento di sottolineare che noi come banca abbiamo la grande possibilità di mobilitare una quantità notevole di risorse per promuovere sempre di più la sostenibilità”.

Altre News

Scopri i nostri social media

I nostri canali social per rimanere aggiornati in tempo reale sul mondo Banca Generali.