News

24 gennaio 2022

Banca Generali aderisce ai Women Empowerment Principles

Un nuovo passo verso la diversity & inclusion con la sottoscrizione dei Women Empowerment Principles, ovvero i principi internazionali in materia di lavoro e di diritti umani che si basano sul riconoscimento di un interesse e una responsabilità per l'uguaglianza di genere nelle imprese. In questo modo, Banca Generali diventa di fatto la prima rete italiana di consulenza e la seconda realtà finanziaria del Paese a sottoscrivere il progetto.

Siamo felici di aver sottoscritto i Women's Empowerment Principles delle Nazioni Unite. Come parte del Gruppo Generali siamo da sempre attenti a promuovere l’equità, il rispetto e l’inclusione sia verso le nostre persone che nella comunità all’interno della quale operiamo. Ci auguriamo che la nostra adesione possa essere di stimolo per tante altre organizzazioni: siamo convinti che solo facendo fronte comune si potrà arrivare ad una vera e propria parità di genere non solo nel mondo del lavoro, ma anche nella quotidianità” ha commentato il nostro Amministratore Delegato e Direttore Generale Gian Maria Mossa nel momento dell’adesione al progetto.

Ideati dalle Nazioni Unite, i Women's Empowerment Principles (WEP) sono un insieme di principi che offrono una guida alle imprese su come promuovere l'uguaglianza di genere e l'emancipazione femminile sul posto di lavoro, sul mercato e nella comunità.

L’idea dell’ONU ruota intorno a 7 principi guida:

  1. stabilire una cultura  aziendale e un management che miri alla gender equality;
  2. assicurare la parità di trattamento tra uomini e donne e supportare i diritti umani e la non discriminazione;
  3. garantire la salute, la sicurezza e il benessere di tutti i lavoratori;
  4. promuovere l’educazione e la formazione e lo sviluppo professionale delle donne;
  5. implementare lo sviluppo di imprese, catena di fornitura e pratiche di marketing che riconoscono il potere delle donne;
  6. promuovere l’uguaglianza tramite iniziative sociali;
  7. misurare e dare disclosure pubblica dei progressi con lo scopo di raggiungere una gender equality.

L’adesione a WEP conferma dunque l’impegno della Banca verso l’uguaglianza di genere. Ad oggi, infatti, i nostri numeri presentano una sostanziale parità di genere tra i dipendenti e i diversi progetti che portiamo avanti sono tutti incentrati sull’inclusione di genere e rivolti al mondo della consulenza finanziaria che è tradizionalmente a spinta maschile.

Altre News

Scopri i nostri social media

I nostri canali social per rimanere aggiornati in tempo reale sul mondo Banca Generali.