News

05 febbraio 2021

Banca Generali: un anno di investimenti sostenibili oltre le aspettative

Cresce senza sosta la propensione agli investimenti sostenibili da parte dei nostri clienti.

Ogni investitore può dare un carattere di sostenibilità alle proprie scelte attraverso l’integrazione con prodotti più tradizionali, ma sempre orientati ad una nuova consapevolezza. Il progresso, inteso come crescita e qualità della vita, oggi dipende anche da scelte sempre più innovative e nella nostra mission l’obiettivo di contribuire concretamente al sostegno di imprese sensibili all’ambiente e al sociale, è primario e condiviso.

Ecco perché nel 2019 abbiamo lanciato una serie di strumenti per agevolare la costruzione di un portafoglio rivolto alle tematiche dell’investimento sostenibile. Grazie ad una piattaforma dedicata, sviluppata dalla nostra Banca in collaborazione con MainStreet Partners, società londinese specializzata nell'advisory su investimenti sostenibili, è possibile misurare prodotti, ricercare investimenti sostenibili, valutare risultati, personalizzare portafogli e conoscere con precisione le caratteristiche di ciascun fondo.

Banca Generali presenta la strategia Esg

Nel 2020, le masse investite in soluzioni ESG (Environmental, Social e Governance), dalla nostra clientela hanno raggiunto i 4,87 miliardi di euro; un risultato che a fine 2020 porta le masse gestite investite in soluzioni Esg al 13% delle masse totali, un dato già superiore al traguardo del 10% definito come obiettivo da raggiungere a fine 2021.

D’altra parte, il 2020 caratterizzato dalla pandemia ha dimostrato come gli strumenti di investimento ESG siano maggiormente resilienti alle intemperanze dei mercati e abbiano una migliore capacità di minimizzare i rischi nei portafogli.

I contributi nei tre ambiti ESG

L’analisi degli investimenti della nostra clientela attraverso la nostra piattaforma Esg ha evidenziato come nel 2020 siamo riusciti a contribuire con un impatto positivo a:

  • Risparmiare 1.572 mln di kg di CO2, pari al consumo medio di 11,1 mln di viaggi in auto da Milano a Roma;
  • Risparmiare 272 mld di litri d’acqua, paria 3,9 mld di docce;
  • Distribuire oltre 2 milioni di pasti biologici;
  • Offrire cure sanitarie a quasi 80mila pazienti;
  • Maggiore tutela del lavoro minorile e valorizzazione della Diversity.

Gli SDGs preferiti dalla nostra clientela

Questi dati confermano ulteriormente la validità del nostro programma ESG lanciato a febbraio 2019 (in collaborazione con MainStreet Partners) attraverso l’algoritmo proprietario che quantifica il ritorno di ogni singolo investimento e lo associa agli obiettivi dell’Agenda 2030 dell’Onu (SDGs), misurandone l’impatto concreto.

Gli obiettivi di sviluppo sostenibile (SDGs) maggiormente scelti dai nostri clienti, in riferimento ai 17 punti stilati nell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite, sono:

  • Agire per il Clima (numero 13);
  • Industria, Innovazione e Infrastrutture (numero 9);
  • Salute e Benessere (numero 3);
  • Partnership per gli obiettivi (numero 17);
  • Energia pulita e accessibile (numero 7);

Numerosi sono stati anche i riconoscimenti durante l’anno per il nostro impegno concreto verso la sostenibilità e l’economia reale, come ad esempio:

Investire ESG, un circolo virtuoso

Gli investimenti ESG sono un metodo di selezione di asset basati su criteri ambientali, sociali e di governance aziendale.

Un investitore che sceglie di operare con criteri ESG intende in questo modo supportare le aziende sensibili a questi temi e così facendo – indirettamente -  influenza le imprese meno attente a questi parametri, in modo da favorire il loro cambiamento verso un atteggiamento “ESG-friendly”.

Un circolo virtuoso il cui obiettivo principale è generare benefici positivi per l’intera società.

Un momento importante per questi investimenti è stato il 2015, quando Le Nazioni Unite hanno messo a punto l’agenda con i 17 Sustainable Development Goals (SDG). I 17 SGDs definiscono chiaramente le aree su cui focalizzare le scelte ESG e di “impact investing”.

Il focus non si limita alle attività delle aziende che sono collegati a clima, ambiente, sociale o governance, ma soprattutto valuta i contributi concreti verso questi obiettivi definiti dalle Nazioni Unite.

Chiudiamo riprendendo un passaggio del nostro AD Gian Maria Mossa: “Il motore di analisi di strumenti finanziari integrato nella nostra piattaforma digitale garantisce la piena personalizzazione delle scelte in linea alle proprie sensibilità rispetto ai 17 obiettivi della carta SDGs delle Nazioni Unite. Crediamo fermamente nell’importanza di una crescita sostenibile capace di creare valore per tutti gli stakeholder e l’innovazione di questo strumento rappresenta un passo avanti significativo per la consulenza”.

Ancora una volta, Banca Generali si impegna per il concreto sviluppo economico-sociale e nella scelta si soluzioni innovative, al servizio dell’utente che investe e risparmia. Un portafoglio sostenibile non solo è realtà, ma rappresenta il punto di partenza per un nuovo modello di investimento destinato a crescere nelle performance e nelle possibilità di personalizzazione secondo i 17 punti indicati dall’ONU. THE 17 GOALS | Sustainable Development (un.org)

Una sfida importante, per un cambiamento vitale.

Altre News

Scopri i nostri social media

I nostri canali social per rimanere aggiornati in tempo reale sul mondo Banca Generali.